Stefano De Luca

È Professore Associato di Storia delle Dottrine politiche presso l’Università di Napoli “Suor Orsola Benincasa” e insegna la stessa disciplina all’Università di Roma “La Sapienza” (Dipartimento di Filosofia). Svolge regolarmente attività di docenza presso l’Università di Strasburgo (Francia), dove è stato anche Visiting-Professor. Fa parte dell’equipe francese di ricerca EA 4376 C.H.E.R. (“Culture et Histoire dans l’éspace roman”). Ha collaborato dal 1995 al 2009, come autore e referee per il pensiero politico e filosofico, con l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani. E’ membro del Comitato direttivo della “Rivista di Politica” (Rubbettino) e del Comitato scientifico di “Storia del pensiero politico” (Il Mulino) e di “Ventunesimo Secolo. Rivista di studi sulle transizioni” (Rubbettino). E’ coordinatore scientifico, insieme a Francesco Tuccari, del ciclo di lezioni magistrali “La tradizione italiana. Lezioni di storia del pensiero politico”, che si tengono sotto l’egida della Fondazione Firpo di Torino e con la partnership della Scuola di studi superiori dell’Università di Torino.

Di formazione filosofica, ha concluso i suoi studi alla Sapienza di Roma con una tesi sul pensiero politico di Norberto Bobbio. Dal 1990 ha iniziato l’attività di ricerca e insegnamento presso la Sapienza, collaborando con la cattedra di Filosofia morale. I suoi principali interessi di ricerca sono: il liberalismo (storia e teoria) e il suo rapporto con la democrazia; la tradizione del realismo politico; i processi di Nation- e State-Building, con particolare attenzione al caso italiano; il pensiero politico italiano tra Ottocento e Novecento. E’ uno dei massimi specialisti del pensiero politico di Benjamin Constant.

Svolge un’intensa attività convegnistica, in Italia e all’estero. E’ autore di 184 pubblicazioni. Tra di esse si segnalano: Il pensiero politico di Constant (Laterza, 1993), Alle origini del liberalismo contemporaneo (Marco Editore, 2003), Constant and the Terror (in The Cambridge Companion to Constant, Cambridge University Press, 2009), Il realismo politico. Figure, concetti, prospettive di ricerca (con A. Campi, Rubbettino, 2014), Le républicanisme des Modernes (in Cultures des républicanismes, Editions Kimé, 2015). E’ autore di 45 voci di argomento politologico nel Dizionario di Filosofia della Treccani (2 voll., 2009).

Lezioni

  •  "Il lungo novecento della democrazia italiana" (P)

       26 Novembre ore 16.30 - 17.20