Le Nuove Relazioni Transatlantiche 2011

Le Nuove Relazioni Transatlantiche 2011

Il 13 e il 14 Giugno 2011 la fondazione Magna Carta – in collaborazione con il think tank britannico Henry Jackson Society, HJS – ha ospitato la terza edizione della European Convention on Liberal Democracy (ECLD) nel quadro delle Nuove Relazione Transatlantiche 2011, l’evento istituzionale di maggiore importanza della nostra fondazione. La European Convention on Liberal Democracy è un network di fondazioni europee e americane impegnate nella promozione di una robusta e coerente politica estera e di sicurezza europea, orientata a principi di democrazia, libertà economica e stato di diritto.

Alla luce dei significativi cambiamenti politici in corso nel bacino del Mediterraneo e in Medio Oriente negli ultimi sei mesi, la fondazione Magna Carta ha ritenuto opportuno adeguare l’edizione annuale delle Relazioni Transatlantiche 2011 a un’analisi la più approfondita possibile sulle implicazioni della guerra di Libia sul lato della sicurezza nazionale italiana e su come tali cambiamenti influenzeranno gli equilibri nel largo medioriente, tanto sotto il profilo puramente diplomatico quanto sotto quello geopolitico.

Alla due giorni ECLD – tenutasi a porte chiuse presso la sede della fondazione Magna Carta e i cui lavori si sono tenuti in lingua inglese – hanno preso parte, oltre a vari esponenti di spicco della foreign policy community italiana e della Henry Jackson Society, anche esponenti delle forze politiche del Consiglio di transizione nazionale libico quali l’ex-ministro degli affari esteri di Libia, S.E. Abdel Rahman Shalgam e l’ambasciatore del governo libico di Bengasi in Italia, S.E. Hafed Gaddur, i quali hanno dato vita a una avvincente discussione sul futuro della Libia nel quadro della sessione “Towards a Post-Gaddafi Libya” , moderata dall’ex-ministro degli affari esteri italiano, l’On. Gianni De Michelis.

Ma non si è parlato solo di Libia. La due giorni ECLD ha accordato infatti due altre sessioni di lavoro all’analisi delle questioni mediorientali. In particolare la prima sessione “Democracy Promotion in Practice: Assisting the Transition in Egypt and Tunisia”, ha affrontato la transizione democratica in Egitto e in Tunisia con gli interventi dell’On. Margherita Boniver, già Sottosegretario agli Esteri e oggi presidente del comitato parlamentare per l’attuazione e l’implementazione del Trattato di Schengen, e di Douglas Murray, associate director alla Henry Jackson Society.