Democrazia è libertà? In difesa dell’Occidente

di Marcello Pera

Discorso pronunciato in apertura del Meeting dell’amicizia. Rimini, 21 agosto 2005

Agosto 2005, pp. 16

L’Occidente è da tempo avvolto in un ciclo di crisi ricorrenti. Le liberaldemocrazie si sono scontrate nella prima guerra mondiale; rinate dalla strage, produssero nel loro seno fascismo, nazismo, comunismo; risorte dal massacro della seconda guerra mondiale e vinta la guerra fredda, oggi si trovano alle prese con un indebolimento o una perdita della propria identità culturale, soffocata dall’opulenza materiale oltre che minacciata dal fondamentalismo islamico.

La combinazione di questi due fatti produce una contraddizione. Mentre come entità economico-istituzionale l’Occidente si espande, come entità etico-spirituale si contrae. Per un verso propone, per un altro s’interroga sulla bontà di ciò che propone. In questa scissione tra progresso materiale e crescita spirituale, risiede precisamente la crisi dell’Occidente.

Indice

“Tre domande”

“La crisi di identità dell’Occidente e l’Europa”

“Questioni preliminari”

“La teoria liberaldemocratica”

“Limiti della teoria”

“Stato laico, religione e politica”

“Noi e gli altri”


Donazioni

Effettua una donazione e riceverai il volume in omaggio.

Puoi effettuare una donazione con bonifico bancario a favore di:

Fondazione Magna Carta
Via Adda 87 – 00198 Roma
C.F. 97328120585
c/o BNL Ag. Senato

IBAN: IT42P0100503373000000008960

Oppure tramite carta di credito:

Informazioni Personali

Totale Donazione: €15,00

21 Agosto 2005   •