Immigrazione senza regole

di Alfredo Mantovano

Leggi e atti del Governo Prodi. Prospettive per gli stranieri e per gli italiani

Maggio 2007, pp. 35

Combattere la politica dell’immigrazione seguita dal Governo Berlusconi, da larga parte dei Paesi europei e dalla stessa Commissione UE, è stato uno dei cavalli di battaglia del Centrosinistra nella passata Legislatura. Spesso il contrasto è stato aprioristico e immotivato: in un primo momento la Sinistra ha osteggiato con durezza le misure introdotte e applicate dal Centrodestra, in un secondo momento – con ammirevole incoerenza – le ha trasformate, almeno in parte, in proprie proposte.

Il proposito di modificare radicalmente le norme in materia, e più in generale l’intera politica del settore seguita nel precedente quinquennio, è stato uno dei punti qualificanti della campagna elettorale dell’Unione nel 2006.
Il 24 aprile 2007 il Consiglio dei Ministri ha varato un disegno di legge, denominato “Ferrero Amato”, di integrale modifica del Testo unico sull’immigrazione, partendo dal presupposto dichiarato che ciò che è stato fatto in passato, in particolare dal Governo e dalla maggioranza di Centrodestra, è sbagliato e va cambiato.

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire un primo sintetico orientamento a chi è interessato da una delle questioni più delicate e complesse sul piano politico, sociale e culturale. È divisa in tre parti: prendendo le mosse dalla stretta attualità, cerca anzitutto di comprendere le linee guida della riforma che il Governo propone al Parlamento, e prefigura gli effetti che potrebbe provocare; in secondo luogo, descrive gli interventi normativi e gli atti amministrativi adottati durante il Governo Berlusconi, insieme con i risultati raggiunti; infine, inquadra la “Ferrero Amato” nell’insieme dei provvedimenti già varati dall’Esecutivo in carica sull’immigrazione. Tutto ciò per capire, dati alla mano, quanto sia fondata la necessità di un così radicale mutamento di impostazione.

Indice

Premessa

“Il DDL Ferrero Amato”

“Che cosa è stato fatto dal Governo Berlusconi”

“Che cosa ha fatto il Governo Prodi prima del DDl Ferrero Amato”


Donazioni

Effettua una donazione e riceverai il volume in omaggio.

Puoi effettuare una donazione con bonifico bancario a favore di:

Fondazione Magna Carta
Via Adda 87 – 00198 Roma
C.F. 97328120585
c/o BNL Ag. Senato

IBAN: IT42P0100503373000000008960

Oppure tramite carta di credito:

Informazioni Personali

Totale Donazione: €15,00

01 Maggio 2007   •