20 Maggio 2010   •  News

Il ritorno al nucleare e la strategia energetica nazionale

Redazione

Giovedì 27 maggio, a partire dalle ore 18, sarà il generale Carlo Jean, presidente del Centro Studi di Geopolitica Economica, il protagonista del quinto e penultimo incontro di Dialoghi DiVini. Già docente di Studi Strategici alla LUISS – Guido Carli di Roma, nonché editorialista e autore di numerosi saggi, Jean ci parlerà, con la sapienza e il rigore scientifico che lo hanno sempre contraddistinto, di “Geopolitica dell’Energia” e delle peculiarità del sistema energetico nazionale e dei benefici derivanti dal ritorno al nucleare.

 

Giovedì 27 maggio ore 18,00
CARLO JEAN
Le implicazioni strategiche dell’approvvigionamento energetico in Italia
Degustazione: Roero Arneis
a cura di Cascina Chicco di Canale 

 

Presentazione

La questione energetica non è da considerarsi solamente un argomento scientifico o tecnologico, ma anche politico. Da tempo, infatti, è entrata nell’agenda dei governi europei. Si rende dunque necessario fare chiarezza su alcuni termini quali autonomia energetica, sicurezza energetica, efficienza energetica non dimenticando di osservare la realtà nazionale. Con la premessa che l’era del petrolio finirà non per l’esaurimento del combustibile, ma per l’utilizzo di nuove tecnologie più economiche e sicure, bisogna porre sempre maggiore attenzione al tema della sicurezza energetica. Da questo punto di vista l’Italia è particolarmente vulnerabile, dipendendo per l’86,5% dell’energia che consuma dalle importazioni. Anomalia principale del nostro sistema consiste anche nell’elevato costo dell’energia (prodotta dal gas per il 60%) a danno soprattutto dell’industria che deve affrontare costi maggiori di quasi un terzo rispetto ai concorrenti europei. La diminuzione della dipendenza dal gas è pertanto centrale nella strategia energetica nazionale. In questo contesto, il ritorno al nucleare, oltre ad aumentare la sicurezza energetica, permette una maggiore diversificazione delle fonti ed un notevole risparmio sui costi fissi così da imprimere nuovo slancio all’economia. 

 

Carlo Jean è Presidente del Centro Studi di Geopolitica Economica. Generale di Corpo d’Armata, è stato docente di Studi Strategici alla LUISS – Guido Carli di Roma. Ha comandato reparti alpini e svolto compiti di Stato Maggiore negli organismi centrali dell’Esercito e della Difesa. Dal 1988 al 1990 è stato Direttore del Centro Militare di Studi Strategici e da gennaio 1994 a settembre 1997 è stato Presidente del Centro Alti Studi per la Difesa. Dal settembre 1990 al maggio 1992 è stato Consigliere Militare del Presidente della Repubblica. E’ membro del Consiglio Scientifico dell’istituto dell’Enciclopedia Italiana ed è stato più volte membro di quello di Confindustria. Membro del Consiglio scientifico delle Riviste Limes e Liberal Risk. Editorialista de Il Messaggero. Ha scritto numerosi articoli e saggi su riviste italiane. Tra le sue pubblicazioni più recenti: “Guerre Stellari: società ed economia nel cyberspazio” in collaborazione con Giulio TREMONTI, Franco Angeli, 2000; “An Integrated Civil Police Force for the European Union”, CEPS, Brussels, 2002; e con Tito FAVARETTO “Reti infrastrutturali nei Balcani”, CSGE – Franco Angeli, 2002; “Guerra, strategia e sicurezza”, Laterza, 2002; “Manuale di geopolitica”, Laterza, 2003; “Manuale di Studi Strategici”, Franco Angeli, 2004; “La geopolitica del XXI secolo”, Laterza, 2004; “Geopolitica dei Balcani Orientali e Centralità delle Reti Infrastrutturali”, CSGE – F. Angeli, 2004; “Sicurezza: Le nuove frontiere”, CSGE – Franco Angeli, Milano, 2005; “Interessi Nazionali: metodologie di valutazione”, Franco Angeli, 2005; “Terrorismo: Impatti economici e politiche di prevenzione”, CSGE – CeMiSS Franco Angeli, Milano, 2006; “Geopolitica del caos”, Franco Angeli, Milano, 2007; “Geopolitica, sicurezza e strategia”, Franco Angeli, Milano, 2007; “Sviluppo economico e strategico della Cina. Compatibilità fra geopolitica, economia e bilancio militare”, Franco Angeli, 2008; “Geopolitica economica”, Franco Angeli, 2008; “Militaria: tecnologie e strategie”, Franco Angeli, 2009; “Italiani e Forze Armate”, Franco Angeli, 2009.