01 Settembre 2007   •  News

Immigrazione e mercato del lavoro

Redazione

Presentazione

La provincia di Brescia si presenta come una specifica area geografica rappresentativa di quanto l’immigrazione, in tutti i suoi aspetti, sia divenuta un fenomeno, per la sua entità, non più derogabile.
Il fenomeno migratorio è da sempre oggetto di interpretazioni e valutazioni assai discordanti. La migrazione di popolazioni provenienti da paesi in via di sviluppo, perlopiù verso gli Stati occidentali, è fortemente influenzata da numerosi fattori non solo economici ma anche sociali e culturali. Questi fattori costituiscono, difatti, le principali cause della pressione migratoria; variabili che difficilmente si presentano isolate, ma che invece nella loro perdurante complessità si mostrano strettamente interrelate. L’Italia, come la maggior parte dei paesi, e non solo economicamente sviluppati, è stata da sempre interessata dai flussi migratori.

Indice

Premessa

Definizioni concettuali iniziali

 L’immigrazione come fattore di crescita economica

1. L’impresa: l’immigrazione come fattore di crescita economica

2. L’immigrato: la motivazione all’espatrio e il ruolo del capitale sociale
3. La struttura: dimensioni e caratteristiche del fenomeno migratorio
4. Il territorio: il tessuto produttivo, le professioni richieste e il mercato del lavoro
5. Percorsi di integrazione economica: imprenditoria e lavoro dipendente

Prime conclusioni

Allegato statistico

 

L’immigrazione come fenomeno socio-politico e culturale
1. Il difficile, seppure ineludibile, controllo della pressione migratoria
2. La sfida dell’integrazione
3. un possibile modello: la riforma dell’immigrazione negli Stati Uniti
4. Percorsi di integrazione in provincia di Brescia: il ruolo della scuola

Prime conclusioni

Allegato statistico